Importante scoperta per le batterie al litio

Ricercatori dell’University di Stanford hanno forse trovato una soluzione a quello che è uno dei maggiori limiti delle batterie al litio. Il litio è un materiale quasi perfetto per la produzione di batterie e questo grazie alla sua piccola massa atomica e alla elevata elettronegatività: queste due proprietà lo hanno reso il materiale per eccellenza per batterie per cellulari e computer. Le caratteristiche del litio non possono essere però completamente sfruttate a causa di problemi di sicurezza. Altrimenti si potrebbero creare batterie con anodi di litio con durata ed efficienza di un ordine di grandezza superiore alle migliori batterie ora sul mercato. Il problema è che il litio degli elettrodi degli strati più interni (il più reattivo) reagisce con gli elettroliti liquidi, portando anche a reazioni di combustione. Per questo il litio deve essere mescolato con composti che ne limitino la pericolosità, ma anche le performance, come LiC6. I ricercatori del gruppo di Yi Cui hanno scoperto che se si applica uno strato di nanoparticelle di carbonio amorfo in polistirene si ottiene un coating poroso che, una volta steso su elettrodi di litio puro, ne lascia passare gli atomi, senza però causare cracks sulla superficie e lasciar filtrare il litio degli strati più interni.
(Fonte Nat. Nanotechn.)