Importanza della vitamina D per prevenire le fratture nei pazienti anziani

E' stato pubblicato online nel Journal of the American Geriatric Society un consensus statement nel quale si afferma che i pazienti più anziani dovrebbero ricevere un apporto sufficiente di vitamina D da tutte le fonti per ridurre il rischio di cadute e fratture. Dieta, luce solare e integratori possono contribuire ad ottenere un livello di circa 30 ng/mL (75 nmol/L) che pare essere efficace a proteggere i pazienti contro le lesioni causate da cadute. (Fonte Medscape)