Ineos paga i cittadini britannici che vivono dove viene estratto shale gas

La multinazionale petrolchimica Ineos ha annunciato che verserà il 6% delle entrate generate dallo shale gas estratto ai cittadini britannici residenti nella zone d’estrazione (all’interno di un’area di 100Km2). La mossa punta ad attrarre supporto da parte dell’opinione pubblica alle operazioni shale in UK nella stessa misura in cui avviene in US. Ineos opererà almeno 200 pozzi di estrazione che potrebbero generare per i locali circa $1.3m per persona nel corso dell’intera esistenza del pozzo di perforazione. Ineos con l’occasione ha anche annunciato che lo shale gas prodotto in US andrà ad alimentare il cracker di Grangemouth (UK).
Fonte Ineos