Intercept superstar: fatturato oltre le stime, solidi piani per il futuro e il titolo guadagna il 10%

La biotech statunitense Intercept Pharmaceuticals ha presentato ieri i risultati relativi al secondo trimestre e questi hanno convinto gli investitori tanto che il titolo ha guadagnato il 10% in poche ore. L’asset più importante di Intercept è senz’altro Ocaliva (acido obeticolico) approvato per il trattamento della colangite bliare primaria e che nel secondo trimestre ha generato un volume di vendite di $43.2m (vs stime di $40m) di cui oltre $34m in US. Il management del gruppo stima che Ocaliva arriverá a vendere nel 2018 per almneo $170m. Particolarmente positivo l’aggiornamento sul trial clinico di Phase-III per cui è in corso l’arruolamente di pazienti con NASH, una patologia epatica che negli soli Stati Uniti colpisce oltre il 10% della popolazione. Se Ocaliva ottiene l’approvazione per la cura del NASH diventa la prima terapia approvata per questa patologia il cui mercato è stimato raggiungerà i $40bn entro il 2022.

(Fonte Intercept)