Interrompere la migrazione delle cellule tumorali per inibire la diffusione del cancro

Ricercatori dello University College London hanno scoperto che alcuni segnali chimici possono causare la transizione delle cellule ad uno stato liquido invasivo, consentendo loro di spostarsi liberamente all'interno del corpo. Questi dati potrebbero avere diretta applicazione nel trattamento oncologico. I ricercatori, infatti, affermano che poter seguire questa migrazione cellulare, consentirebbe di produrre una tecnica che impedisca la diffusione delle cellule tumorali, allo scopo di prevenire i tumori secondari. E' stato scoperto che una molecola, l'acido lisofosfatidico, è responsabile della mutazione dallo stato solido allo stato liquido. Interrotta la stimolazione di questa sostanza, i ricercatori hanno osservato che la migrazione cellulare si è arrestata. Questo studio è stato pubblicato nella rivista Journal of Cell Biology. (Fonte FierceBiotech Research)