Ionis cede una terapia per la cura della NASH per $300m ad AstraZeneca

La californiana Ionis Pharmaceuticals ha annunciato di aver licenziato ad AstraZeneca la terapia sperimentale Ionis-AZ6-2.5 sviluppata per trattare pazienti affetti da steatosi epatica non-alcolica (NASH) e questa è di fatto la terza terapia ottenuta per effetto della cooperazione tra le due aziende. L’accordo firmato prevede che AstraZeneca sarà responsabile per lo sviluppo e successiva commercializzazione della terapia e in cambio Ionis riceverà un pagamento di $300m. Ionis ha già ricevuto nel passato royalties per un valore di $65m per effetto della partnership tra le due aziende iniziata nel 2015 e volta a sviluppare nuove soluzioni terapeutiche per settori come il cardiovascolare, il metabolico e le patologie renali. Il titolo Ionis ha guadagnato oltre il 3% subito dopo l’annuncio dell’accordo.

(Fonte Ionis)