Ipotesi sul possibile sul successore di Viehbacher, ex-CEO di Sanofi

E’ passato appena un mese dal licenziamento di Viehbacher e le ipotesi sul possibile prossimo CEO di Sanofi aumentano di giorno in giorno. Il primo nome fatto subito dopo la partenza di Viehbacher è stato quello dell’attuale CEO di Smith & Nephew, il francese Olivier Bouhon che ha dalla sua per diventare CEO di Sanofi il fatto di avere la cittadinanza francese e un dottorato in Farmacia (dall’università parigina di Paris XI). Recentemente è circolato il nome del francese Christophe Weber, che diventerà il 1 aprile CEO di Takeda e sarà il primo CEO non giapponese nella storia del gruppo di Osaka. Anche il capo del Compliance di Novartis, il francese Eric Cornut, sembra essere un potenziale successore di Viehbacher. Sicuramente il nome di maggior prestigio che sta circolando in questi giorni è quello di Pascal Soriot, attuale CEO di AstraZeneca che avrebbe tutte le carte in regola per guidare il gruppo farmaceutico parigino, incluso un passaporto francese.
(Fonte Bloomberg)