IQWiG tedesco non rileva beneficio addizionale di Eylea vs Lucentis nell’edema maculare diabetico

L’Institut für Qualität und Wirtschaftlichkeit im Gesundheitswesen (IQWiG), l’organo istituzionale tedesco che valuta l’efficacia ed il costo dei farmaci, ha emesso un’opinione circa Eylea (aflibercept), farmaco oftalmologico sviluppato da Regeneron Pharmaceuticals in partnership con Bayer. Dall’agosto 2014, il prodotto è disponibile anche per i pazienti con indebolimento della vista a causa dell’edema maculare diabetico (DME). L’Istituto ha valutato i potenziali benefici aggiuntivi di aflibercept rispetto a ranibizumab (Lucentis). Secondo i risultati, non è stato riscontrato alcun beneficio addizionale della terapia con Eylea nel trattamento di questa patologia. Non è la prima volta che l’IQWiG si esprime in questo senso nel confronto tra i due farmaci. In gennaio, infatti, ha emesso una simile valutazione anche per quanto riguarda il confronto tra i due prodotti nel trattamento dell’edema maculare.
(Fonte IQWiG)