Joe Jimenez, CEO uscente di Novartis, descrive la strategia del gruppo

Il quotidiano svizzero Neue Zürcher Zeitung ha pubblicato una lunga intervista a Joe Jimenez, CEO uscente del gruppo farmaceutico helvetico Novartis. Durante l’intervista il manager americano ha parlato dell’eticità legata alla produzione e commercializzazione di farmaci e dell’esigenza di renderli disponibili a tutti, garantendo però al contempo alle aziende di potersi sostenere. Jimenez prevede che i prezzi dei farmaci continueranno a scendere e che vi sarà una razionalizzazione del mercato. Il manager ha anche commentato la politica di prezzo scelta per la nuova terapia genica Kymriah, che è stata prezzata $475000, il quale è un prezzo inferiore a quello che prevedevano gli analisti. Durante l’intervista è stata discussa la strategia per Alcon, che prevede probabilmente la creazione di una spin off di cui Novartis continuerà ad essere azionista. Per Sandoz Jimenez prevede una soluzione strategica (cessione) per la parte che commercializza generici in USA e questo a causa del crollo dei prezzi dei generici nel mercato nordamericano. Il mercato cinese sarà sempre più importante nella strategia del gruppo e per questo Novartis ha investito in maniera significativa in campus R&D a Shanghai. A conferma della bontà della nuova strategia il gruppo ha ottenuto importanti approvazioni dalle autorità cinesi e sta generando volumi di vendite a doppia cifra.
(Fonte NZZ)