La Banca Mondiale riduce drasticamente le proiezioni dell’impatto economico di Ebola

La Banca Mondiale ha ridotto drasticamente le proiezioni dell’impatto economico di Ebola sull’economia mondiale. Il capo degli degli economisti, Francisco Ferreira, ha infatti stimato che l’impatto sarà dell’ordine di €3bn, una cifra ben inferiore della stima fornita un mese fa di €30bn. Il motivo di questa radicale rivalutazione risiede nel fatto che gli organi della banca mondiale hanno rilevato come le misure di contenimento del virus stiano funzionato e che la malattia sembra essere rimasta confinata in una zona geografica ben limitata tra Sierra Leona, Liberia e Guinea. Le economie dei tre paesi sono state pesantemente danneggiate da Ebola e lo è anche l’industria del turismo nell’intero continente africano. Dai primi casi di questa epidemia di Ebola sono morte in Africa circa 5000 persone, ben di più dell’ultima epidemia del 2000, che aveva ucciso 425 persone.
(Fonte Banca Mondiale)