La chimica europea rialza la testa

L'associazione Verband Der Chemischen Industrie ha pubblicato un'analisi dello stato della chimica europea. L'analisi mette in luce come il settore sia in lenta, ma graduale ripresa con una aspettativa per l'anno in corso di un +1.5% (volume) di crescita, che è appena al di sopra del GDP previsto nella zona Euro (+1.4%). Quello che fa ben sperare è anche il grado di utilizzo degli impianti europei che ha raggiunto nel primo trimestre dell'anno l'80%. Di contro i prezzi dei prodotti chimici continuano a calare, già nel Q1 2014 si è osservato un ulteriore calo del 2.3% dei prezzi vs lo stesso periodo dell'anno precedente. Questo è spiegabile con il crescente grado di competitività dei prodotti dall'America (shale gas) e dall'Asia. (Fonte Verband der Chemischen Industrie)