La comunità scientifica contro il commissario europeo Junker

La comunità scientifica europea si è dimostrata estremamente contrariata dalla decisione di Claude Junker, presidente della commissione Europea, di tagliare la posizione di Chief Scientific Advisor a Bruxell, posizione coperta per tre anni dalla scienziata Anne Glover. Giornalisti e analisti politici concordano che la decisione presa da Junker nasca dal contrasto nel giudizio riguardo il grano geneticamente modificato, aspetto sul quale non è ancora stato emesso un giudizio. Anne Glover aveva espresso parere positivo nei confronti degli OGM, mentre il presidente della commissione Europea è più favorevole a mantenere il divieto di importazione. A supportare Junker e la sua decisione sono intervenute 9 ONG, tra le quali Greenpace, mentre molti enti scientifici europei hanno preso le difese della Glover. La Royal Society of Chemistry si è schierata a favore della Glover come pure Roberto Bertolini della World Health Organization.
(Fonte The Telegraph)