La tecnologia CRISPR per la cura della sordità con cause genetiche

La rivista Nature ha pubblicato un articolo che riporta un altro importante successo della tecnologia CRISPR–Cas9. Un team di ricercatori guidati da David R. Liu della Rice University di Houston è riuscito a correggere con la tecnologia CRISPR un difetto del gene Tmc1 responsabile di un tipo di sordità genetica. L’esperimento è stato condotto incapsulando i componenti CRISPR in una matrice positiva di molecole lipidiche che funzionano da vettori per l’attraversamento della membrana cellulare. Una volta nella cellula l’enzima Cas9 del CRISP agisce correggendo il DNA del gene. Per il ora il lavoro è stato condotto solo su cavie da laboratorio e saranno richiesti numerosi altri esperimenti e anni di lavoro prima che questo approccio possa essere sperimentato sull’uomo.

(Fonte Nature)