Le cooperazioni come strategia di crescita, Genmab mostra come. Firmato accordo con Gilead

Genmab, un gruppo biotech danese sorto nel 1999 come spin off Medarex, ha firmato un importante accordo con Gilead che punta ad utilizzare la tecnologia degli anticorpi specifici (tecnologia Genmab) nello sviluppo di nuove terapie contro la HIV. L’accordo prevede un iniziale pagamento di $5m da parte di Gilead a cui si possono aggiungere fino a $277m, a condizione peró che vengano raggiunti dei precisi obiettivi scientifici. Genmab sta vivendo un periodo molto felice, infatti pochi mesi fa la sua terapia per il melanoma multiplo, chiamata Darzalex e sviluppato con Janssen ha ottenuto la designazione breakthrough drug. Quasi contemporaneamente il gruppo danese ha ricevuto un pagamento di $30m per il raggiungimento di importanti milestones previste dall’accordo firmato con il gruppo J&J. Genmab collabora inoltre con Novartis per la sperimentazione di Arzerra, un trattamento per la cura della sclerosi multipla. Infine Genmab sta lavorando con Amgen per lo sviluppo di AMG 714, un antiinfiammatorio IL-5.
(Fonte Genmab)