Lebrikizumab, ottimi risultati in Fase IIb

Lebrikizumab di Roche ha ridotto significativamente la percentuale di attacchi d'asma in pazienti con una forma severa della patologia, secondo quanto mostrato in uno studio di Fase IIb. Il farmaco, un anticorpo che blocca l'interleuchina 13, è progettato per pazienti con asma severa che mostrino elevati livelli di periostina. Come ha dichiarato l'azienda, in due studi di Fase IIb condotti su pazienti poco controllati dal trattamento con corticosteroidi inalatori, il trattamento iniettivo di Roche ha ridotto la percentuale di attacchi di asma per una media del 60% in pazienti con il biomarker confrontato con il solo 5% in pazienti con bassi livelli di periostina. Singolarmente, il gruppo di pazienti con alti livelli di periostina che assumevano la dose più bassa hanno ricevuto il beneficio maggiore, con la percentuale degli attacchi diminuita dell'81%. Roche, già in fase avanzata nello sviluppo di lebrikizumab, progetta di poter depositare la richiesta di approvazione per il farmaco, somministrato una volta al mese, nel 2016. (Fonte FierceBiotech)