L’evoluzione del colosso russo Sibur

Tempo di grandi cambiamenti per il gigante russo della chimica Sibur. Pochi giorni fa la JV che Sibur ha con l'indiana Reliance Industries Limited e che si chiama Reliance Sibur Elastomer, ha annunciato di voler costruire un impianto per la produzione di gomma butilica alogenata nel nel sito petrolchimico di Jamnagar in India. Il nuovo impianto avrá una capacità produttiva massima di 120kmT e inizierá a produrre a partire dal 2018. L'investimento è giustificato dal buon momento del mercato della gomma butilica alogenata, che crescerá con un CAGR di 8-10% grazie alla forte domanda che viene dal settore dei pneumatici e del packaging farmaceutico. Lo scorso mese Sibur aveva comunicato un importante cambiamento dell'azionariato con l'ingresso del fondo cinese Silk Road Fund, il quale ha acquisito il 10% della proprietá del gruppo. Poco prima il gruppo petrolchimico cinese Sinopec, aveva annunciato di aver acquisito il 10% delle azioni di Silbur per $1.33bn e di aver concordato una clausola che garantisce l'acquisizione di un ulteriore 10% entro i prossimi tre anni. (Fonte Sibur & Reuters)