L’India fissa il prezzo massimo per altri 52 farmaci

L’ente regolatorio indiano che si occupa della definizione del prezzo dei farmaci per consentire un più facile accesso alle cure da parte della popolazione, ha esteso il controllo del costo su 52 prodotti, che includono antidolorifici ed antibiotici, ritenuti essenziali dal governo e che si aggiungono alle altre quasi 400 terapie. La legge indiana consente alla National Pharmaceutical Pricing Authority (NPPA) di fissare i prezzi di farmaci, inseriti in una lista di prodotti essenziali per la popolazione, che per la maggior parte vive con meno di 2 dollari al giorno e senza o scarsa copertura assicurativa.
(Fonte Reuters)