Mayo Clinic, nuove prove legano la proteina tau all’Alzheimer

Il problema di scoprire un trattamento che sia realmente efficace per il morbo dell’Alzheimer dipende dal fatto che non esiste una visione unica sulle cause della patologia e, di conseguenza, circa la modalità di azione per la sua terapia. Se da una parte è stata identificata la proteina beta amiloide come uno dei fattori che posso determinare la comparsa della malattia, altre ricerche si sono concentrate sulla proteina tau. Infatti, alcuni ricercatori della Mayo Clinic, studiando centinaia di cervelli che presentavano diversi stadi del morbo, hanno riscontrato che l’accumulo abnorme di questa proteina nei neuroni, li danneggia e dà inizio ad un processo che fa sì che la tau raggiunga e si diffonda nella corteccia, danneggiando irreparabilmente le cellule di regioni cerebrali che sono determinanti per l’elaborazione del pensiero a livelli più elevati. La tau potrebbe essere così la causa principale del morbo di Alzheimer.
(Fonte FierceBiotech Research)