Merck KGaA presenta la strategia agli investitori ma il titolo perde significativamente

La tedesca Merck KGaA ha presentato questa settimana agli investitori la strategia del gruppo e con l'occasione ha confermato le previsioni per l'anno in corso, e questo nonostante il fatto che le condizioni di mercato si sono fatte molto difficili per l'azienda di Darmstadt. Ad agosto il management aveva rivisto al ribasso le previsioni di fatturato a causa di un negativo effetto valuta (comune a tutte le aziende tedesche) e a un progressivo deterioramento del mercato dei cristalli liquidi. Il CEO Stephan Oschmann ha dichiarato che Merck non ha in piano alcuna nuova acquisizione significativa e che é ancora impegnata nella integrazione di Sigma Aldrich, acquisita per oltre $17bn. La strategia punta inoltre a diminuire ulteriormente l'indebitamento fino a <2 debito/EBITDA. La divisione farmaceutica è al centro della strategia del gruppo con i nuovi farmaci Bavencio -immunoterapico- e Mavencla -terapia per la sclerosi multipla- che dovrebbero garantire a breve generosi introiti e la terapia sperimentale Rabif che dovrebbe assicurare ricche entrate a partire dal 2022. Il management ha presentato la completa pipeline del gruppo e ha poi fornito dettagli circa il settore degli OLED che potrebbe compensare il crollo di fatturato dei cristalli liquidi. Il mercato sembra però non aver giudicato positivamente la strategia e il titolo ha perso oltre il 3%.