Merck punta alla differenziazione del suo portfolio

Merck KGaA, ha comunicato, in occasione della presentazione dei risultati 2014 alla comunità finanziaria, che si aspetta per il 2015 una modesta crescita dei profitto se non addirittura un andamento piatto, questo soprattutto perché il suo più importante blockbuster, un farmaco iniettabile per la cura della sclerosi multipla, sta soffrendo la concorrenza. Per evitare una forte dipendenza da una singola molecola, Merck sta spostando sempre più il focus dal farmaceutico al settore delle specialità chimiche. A conferma di ciò, il CEO, Karl-Ludwig Kley, ha affermato che Merck si sta trasformando in una azienda altamente specializzata “global technology partner”. I risultati relativi al 2014 presentati da Merck non hanno disatteso le aspettative degli analisti. Le vendite sono cresciute di un 5% (€11.3bn). Il settore farmaceutico è cresciuto in modo moderato, mentre le vendite del chimico sono salite di un consistente 25%. Durante l’anno Merck ha messo a segno l’importante acquisizione di Sigma Aldrich per $17bn che non è stata però ancora integrata nel bilancio del gruppo di Darmstadt. Le azioni di Merck scambiate nella borsa di Francoforte sono salite del 1.3% nel pomeriggio di oggi, probabilmente per effetto dell’annuncio.
(Fonte Merck KGaA)