Momento difficile per l’industria del riciclaggio del PET

La PETCORE EUROPE, l'istituzione europea delle ditte che lavorano nel riciclo del polietilentereftalato (PET) ha presentato i dati relativi allo stato del comparto industriale. In Europa si sono quasi sfiorate le 2m di tonnellate di PET recuperato soprattutto dalle bottiglie e questo in primis grazie al fatto che grandi utilizzatori di bottiglie di PET come la Coca-Cola hanno dichiarato di voler raggiungere il 75% di bottiglie fatte di PET riciclato. Anche l'altro grande mercato del PET reciclato, quello del PET per fibre tessili sta crescendo ad alti tassi. Nonostante questo, ci sono motivi di preoccupazione per le ditte del settore. La concorrenza viene dal PET di nuova sintesi che sembra avere raggiunto livelli di prezzi tali da rendere sempre più risicati i margini di guadagno per il riciclaggio del PET. Il PET di nuova sintesi per le bottiglie viene ora venduto a €1050/tonnellata, mentre quello riciclato ha raggiunto i €600/tonnellata, un prezzo che è il doppio di quello del 2009 (CAGR 15%). (Fonte PETCORE Europe)