Momento positivo per Teva

Momento positivo per Teva Pharmaceuticals che ha riportato risultati positivi in fase Phase-III per la terapia sperimentale per la cura di emicranie acute Fremanezumab. I dati indicano che i pazienti curati con dosi mensili di Fremanezumab mostrano un chiaro alleviamento della patologia. Teva prevede di depositare la richiesta di approvazione alla FDA nel corso del H2 2017 in modo da poter lanciare il prodotto nella seconda metà del 2018. Fremanezumab è entrata nel portfolio di Teva in seguito all'acquisizione da $825m (2014) di Labrys. Secondo gli esperti della Credit Suisse il farmaco mostra performance in fase clinica inferiori alle aspettative ma la facilità di somministrazione lo potrebbe rendere un blockbuster che può conpensare le perdite di fatturato derivanti dal calo delle vendite di Copaxone. Quasi contemporaneamente Teva ha anche annunciato il lancio in US del generico di Pataday (olopatadine HCL) 0.2%, una terapia destinata al trattamento dell'infiammazione oculare da allergie. Secondo IMS Pataday ha registrato un volume di vendite di $303m in US nel 2016. (Fonte Globes Industrial Business)