Morte dopo PCI ora sembra più probabile con causa non cardiaca

E' stato pubblicato in Circulation uno studio condotto in un singolo centro, nel quale si evidenzia come nelle ultime due decadi, la causa della morte a lungo termine dopo PCI è passata da cause cardiache a non cardiache. Gli autori hanno esaminato la mortalità a cinque anni dopo PCI alla Mayo Clinic a Rochester durante gli anni 1991-1996 ("the baloon-angioplasty"), durante gli anni 1997-2002 ("The bare-metal-stent era") e durante gli anni 2003-2008 ("the drug-eluting-stent era). Nel periodo più recente, solo il 36,8% delle morti a cinque anni dopo PCI avevano una causa cardiaca, nonostante l'età più avanzata e le malattie concomitanti dei pazienti. Il Dr Rajiv Gulati, autore senior dell'articolo, fa risalire questi risultati al miglioramento delle terapie. (Fonte Medscape)