MSD presenta dati dello studio C-SWIFT nell’epatite

MSD ha annunciato la presentazione di nuovi dati interim dello studio C-SWIFT, dosegnato per studiare le potenzialità di un regime che comprende tre terapie, con una combinazione a dose fissa di grazoprevir/elbasvir, due trattamenti sperimentali dell’azienda (inibitore della proteasi NS3/4A ed inibitore NS5A), in associazione con sofosbuvir. La SVR4/8 per il regime di trattamento di 8 settimane in pazienti cirrotici, naive, è risultata del 94.7%. Per quanto riguarda il regime di sei settimane in pazienti cirrotici e naive, la SVR4/8 è stata dell’80% con quattro ricadute. Il valore di SVR4/8 per il trattamento di pazienti naive non cirrotici durato sei settimane, è stato di 86.7%, con quattro ricadute, mentre il regime di quattro settimane non ha raggiunto l’efficacia registrando un valore di 38.7%, con 19 ricadute. Di tutte le 28 ricadute, 25 appartenevano al genotipo 1a e tre al genotibo 1b.
(Fonte MSD press release)