NICE, non convincente il bilancio costo/beneficio per obinutuzumab

Secondo quanto ha riportato Reuters, il National Institute for Health and Care Excellence (NICE) britannico, organismo preposto per la valutazione di prodotti secondo il profilo costo/beneficio al fine di includerli nel National Health Service (NHS), ha deciso che Gazyvaro (obinutuzumab) di Roche, non è idoneo per tale inclusione, nonostante abbia ricevuto l’approvazione della Commissione Europea. Il responsabile dell’Istituto, Andrew Dillon, ha dichiarato che, sebbene il prodotto sia clinicamente efficace, ci sono alcune incertezze nella domanda di approvazione presentata dall’azienda che fanno sì che il NICE abbia delle riserve nel raccomandarlo positivamente. Andrew Dillon ha continuato sottolineando che, con risorse economiche limitate, è necessario che ogni trattamento raccomandato dall’Istituto metta a disposizione dei pazienti non solo la migliore cura, ma anche il miglior valore per l’NHS. Roche intende lavorare di concerto con il NICE per risolvere la situazione.
(Fonte Seeking Alpha)