Nominato un chairman comune per i due gruppi cinesi Sinochem e ChemChina

Oggi è arrivata la notizia che Ning Gaoning, attualmente chairman del gigante della chimica cinese Sinochem Group, prenderà anche il ruolo di chairman dell’altro colosso della chimica cinese ChemChina. Questo è un chiaro segnale della volontà del governo cinese di fondere I due gruppi e formare una multinazionale a partecipazione statale con un volume di vendite di $136bn e 170000 dipendenti. La fusione porrebbe rimedio ai problemi di ChemChina che si è dovuta indebitare significativamente per poter pagare l’acquisizione di Syngenta, pagata $43bn.

(Fonte WSJ)