Novartis annuncia maxi riduzione di personale in Europa

Oggi Novartis ha comunicato la decisione strategica che molti dipendenti del gruppo si attendevano e temevano. Il gruppo di Basilea ha dichiarato l’intenzione di tagliare almeno 1700 posti di lavoro in Svizzera e la chiusura del sito di Grimsby in UK dove lavorano 395 dipendenti. La drastica decisione è in linea con il piano di taglio dei costi annunciato dal nuovo CEO Vas Narasimhan a febbraio, il quale ha anche più volte dichiarato di voler sviluppare Novartis nel settore della “personalized medicine” e ridurre l’impegno nel più convenzionale settore dei farmaci standard. In particolare il piano prevede il taglio di almeno 1000 posizioni nei siti produttivi Svizzeri entro il 2022  e altri 700 licenziamenti in altri settori nello stesso arco di tempo, che rappresenta una consistente riduzione della forza di lavoro che Novartis ha in Svizzera dove lavorano 12800 dipendenti.

(Fonte Manager Magazin e Basler Zeitung)