Novartis investe in terapie di prossima generazione per la riduzione del rischio cardiovascolare

Novartis ha annunciato di aver stretto un accordo di collaborazione con Ionis Pharmaceuticals e la sua affiliata Akcea Therapeutics. L'accordo è stato siglato allo scopo di licenziare due nuovi trattamenti che sembrano avere il potenziale di ridurre il rischio cardiovascolare in pazienti che presentano livelli elevati di lipoproteine, denominate Lp(a) e ApoCIII. Le due terapie antisenso sviluppate da Ionis (AKCEA-APO(a)-LRx e AKCEA-APOCIII-LRx) possono diminuire sia le lipoproteine, fino al 90% e ridurre in modo significatvo il rischio cardiovascolare in questa popolazione di pazienti. Inoltre, Novartis ha siglato un accordo per l'acquisto di azioni con Ionis. La tecnologia di Ionis è attualmente il modo più efficace per inibire la sintesi di entrambe le lipoproteine a livello epatico, secondo quanto riportato nella rivista The Lancet. (Fonte Novartis press release)