Novartis nei prossimi mesi presenterà domanda di autorizzazione per Bexsero a FDA

Novartis ha deciso di rendere il suo vaccino per la meningite B Bexsero, utilizzato per fermare l'epidemia in due università statuitansi, più ampiamente disponibile e presenterà una domanda di approvazione all'FDA nel Q2, secondo quanto ha dichiarato a FierceVaccines. L'utilizzo del vaccino nelle università di Princeton e California ha consentito di raccogliere dati di sicurezza e tollerabilità nel "mondo reale", derivanti dalla vaccinazione di 14000 soggetti nei campus. Bexsero è stato già approvato in Australia, Canada ed Europa in seguito agli studi clinici che hanno valutato il vaccino su 8000 soggetti. L'Australian Technical Advisory Group on Immunisation ha recentemente raccomandato il vaccino per l'utilizzo nella popolazione giovane; in UK, il Joint Committee on Vaccination and Immunisation, sebbene in un'analisi intermedia abbia espresso qualche dubbio circa il rapporto costo-efficacia, dovrebbe dare la raccomandazione finale il 26 marzo, (Fonte FierceVaccines)