Novità sul cuore artificiale di Carmat

Carmat, azienda francese che ha progettato e sta sviluppando il progetto più avanzato di un cuore totalmente artificiale, allo scopo di mettere a disposizione un’alternativa per le persone affette da insufficienza cardiaca allo stadio più grave, ha annunciato che il paziente sottoposto ad impianto al Nantes University Hospital lo scorso agosto è stato dimesso dall’ospedale. Il paziente, che ha potuto far ritorno a casa, ha seguito un addestramento nella gestione di questo silenzioso sistema elettrico portatile, che, grazie anche al suo peso limitato, consente mobilità ed autonomia in condizioni eccellenti. Marcello Conviti, CEO di Carmat, ha sottolineato come l’azienda, dopo essersi focalizzata sullo sviluppo del dispositivo per tutto l’anno scorso, è riuscita a rendere disponibile il sistema per questi pazienti, al fine di consentire un ritorno alla normalità della propria vita all’interno del proprio contesto familiare.
(Fonte Carmat press release)