Novo Nordisk presenta i risultati H1 2014

Il gruppo chimico farmaceutico danese ha presentato oggi alla comunità finanziaria i risultati relativi alla prima metà dell´anno. Come molti altri gruppi europei, i risultati sono stati influenzati negativamente da una forte valuta (corona danese) verso le principali valute estere (dollaro US in primis). Le vendite sono aumentate del 7% scambio constante ma solo del 1% a valuta variabile. Il mercato nordamericano continua ad essere il primo mercato per Novo con 47% e una crescita del 4%. La Cina sta crescendo di importanza contando per il 10% del fatturato del gruppo e con un tasso di crescita del 13%. L’Europa, che contribuisce con il 23% alle vendite totali, è cresciuta marginalmente. Il settore del diabete è quello che guida le vendite del gruppo, contando per 79% delle vendite. Importante in questo senso le performance di Victoza, cresciuto del 12% e con sempre forte market share in US. Molte aspettative sono poste nella penna Levemir Key Flex
Touch lanciata in US. Il gruppo è aumentato del 12% in termine di dipendenti e spende quasi il 16% in ricerca rispetto al 2013. Con l’occasione, Novo Nordisk ha anche confermato le aspettative per il 2014, che sono di una crescita tra il 7% e 10% nel fatturato.
(Fonte Novo Nordisk)