Nuova tecnologia di coating per device in grado di diminuire infezioni e coagulazione

Una nuova tecnologia di coating sviluppata presso l'Università di Harvard ha le potenzialità per ridurre la coagulazione del sangue e le infezioni batteriche associate con i medical device comunemente utilizzati. Infatti, un team di ricercatori dell'Wyss Institute di Harvard sta studiando una metodologia di TLP (Tethered-Liquid Perfluorocarbon) coating per device approvati da FDA in grado di respingere il sangue da superfici come di plastica, di vetro e metallo, riducendo in modo efficace le infezioni e prevenendo i coaguli di sangue per almeno 8 ore senza l'utilizzo di farmaci fluidificanti del sangue. La ricerca è stata pubblicata nel numero di ottobre della rivista Nature Biotechnology. Uno dei principali autori dello studio, Anna Waterhouse, ha affermato che il team di ricercatori è rimasto sorpreso dall'attività dimostrata dal TLP coating, particolarmente in vivo senza l'utilizzo di eparina. La maggior parte delle prove sono state condotte utilizzando cateteri e materiale per la perfusione in modelli animali, ma i ricercatori sperano di testare il coating in device più complessi come ad esempio apparecchiature per la dialisi. (Fonte FierceMedicalDevices)