Nuovi ottimi dati da Novo Nordisk sull’efficacia di semaglutide nel curare l’obesità

La danese Novo Nordisk ha riportato dati preliminari relativi allo studio di Phase-II (52 settimane) condotto con semaglutide su pazienti diabetici obesi e che mostrano che l’83% dei soggetti ha riportato perdite di peso di almeno 5% e il 65% di oltre il 10%. I dati sono stati confrontati con i dati dei pazienti che hanno assunto placebo e di cui solo il 23% ha riportato perdite di peso. Solo il 66% dei pazienti che hanno invece assunto Saxenda/Victoza (liraglutide) hanno registrato perdite di peso. Semaglutide è il prodotto, commercializzato con il nome Ozempic, che secondo i piani di Novo dovrebbe andare a sostituire Victoza e che a dicembre ha ottenuto l’approvazione FDA per il trattamento del diabete di tipo-2. Con questo annuncio Novo sta chiaramente puntato al ricco mercato dei farmaci contro l’obesità. La sfida per Novo è particolarmente difficile perché molti credono che i medici saranno riluttanti a prescrivere semaglutide per pazienti obesi che non hanno il diabete. Nel comunicato di Novo Nordisk si legge che l’azienda intende iniziare un trial clinico di Phase-III entro la fine dell’anno.

(Fonte Novo Nordisk)