Nuovi sviluppi delle tecnologie di gene-editing

La prestigiosa rivista Nature ha pubblicato ieri sera un importante articolo di Kathy Niakan del Francis Crick Institute di Londra che descrive l'uso di un nuovo sistema di gene-editing chiamato CRISPR-Cas9, il quale ha permesso precise modifiche del DNA di 58 embrioni umani generati in vitro. Lo studio ha messo in evidenza il ruolo che gioca il gene Oct4 nello sviluppo dell'embrione, infatti le cellule che non hanno questo gene falliscono nel processo di riproduzione e degradano e non possono quindi essere implantate in un utero.  Ma questo è solo un esempio di quello che può produrre la ricerca nel campo del gene-editing, e questo è il motivo per cui vi sono molti gruppi internazionali che stanno lavorando nello stesso ambito scientifico.(Fonte Nature)