Nuovo passo avanti per le terapie CAR-T: estesa l’applicazione di Kymriah di Novartis

Novartis ha comunicato di aver ottenuto l’approvazione FDA per la terapia CAR-T Kymriah per la cura del linfoma a cellule B grandi (DLBCL) e derivante da linfoma follicolare (linfoma non-Hodgkin). Kymriah, è stata originariamente sviluppata nei laboratori della University of Pennsylvania, ed è stata la prima terapia CAR-T ad ottenere l’approvazione dalle autorità (Agosto 2017) e si pone in diretta concorrenza con la terapia CAR-T di Gilead Yescarta (axicabtagene ciloleucel), la quale è prezzata in US a $373000 per trattamento mentre Kymriah costa $475000.Kymriah ha generato un fatturato di $12m nel primo trimestre mentre Yescarta ha raggiunto i $40m