Nuovo record nella miniaturizzazione di circuiti con carbon nanotubes

Nel campo dei computer, miniaturizzazione significa potenza. I transistor del miglior processore Intel sono solo 22 nanometri. La prossima generazione sarà 14 nanometri, ma già gli scienziati hanno visto nei 7 nanometri il limite alla miniaturizzazione per sistemi al silicio. Per questo motivo, si guarda a tecnologie alternative a quella del silicio. Un esempio promettente è dato dai nanotubi al carbonio (CNT). Nel 2013 un gruppo della Stanford University (Mitra e Wong) avevano reso noto di aver costruito circuiti con carbon nanotube con dimensioni di circa 1 micron. Il problema era però la riproducibilità, ma recentemente lo stesso gruppo di ricercatori ha pubblicato un lavoro che mostra la creazione di circuiti CNT, con dimensioni inferiori ai 20nm. Il processo prevede la sintesi per chemical vapour deposition dei nanotubi su quarzo. Il circuito è poi costruito con metodi litografici convenzionali. Gli autori del lavoro assicurano di poter scendere ulteriormente nelle dimensioni del circuito e di poter aumentare al contempo stabilità e performance dei circuiti. (Fonte ACS Nano)