Nuovo test del DNA può migliorare lo screening del cancro al colon

Alcuni ricercatori hanno riportato che un test del DNA (Cologuard), sperimentale, multitarget, da eseguire sulle feci per effettuare lo screening del cancro colorettale, rileva significativamente più tumori dell'attuale FIT (fecal immunochemical test), ma con un maggior numero di falsi positivi. Come ha dichiarato in un'intervista a Medscape Medical News l'autore principale dello studio Thomas F. Imperiale, professore di medicina all'Indiana University School of Medicine in Indianapolis, il test riesce a rilevare molto bene tumori ad uno stadio curabile, me presenta l'inconveniente di non avere la buona specificità del FIT. Lo studio che ha come oggetto questo test è stato pubblicato online nel New England Journal of Medicine. Cologuard è prodotto da Exact Sciences ed è stato sviluppato in collaborazione con la Mayo Clinic. Il test è attualmente sottoposto alla valutazione dell'FDA ed il prossimo 27 marzo passerà all'esame del Molecular and Clinical Genetics Panel of the Medical Advisory Committee. (Fonte Medscape)