Quando assumere Omega 3

Gli omega 3 sono acidi grassi polinsaturi che il tuo organismo non è in grado di sintetizzare da solo, pertanto li devi introdurre attraverso l’alimentazione.

Assumere alimenti che contengono acidi grassi omega 3 apporta diversi benefici alla tua salute come:

  • Prevenire l’insorgere di malattie cardiovascolari
  • Proteggere il sistema nervoso centrale
  • Abbassare i livelli di trigliceridi e colesterolo nel sangue.

Ma sai quando assumere Omega 3 e perché è importante farlo?

Continua a leggere questo articolo, forniremo tutte le risposte alle tue curiosità!

Quando assumere Omega 3 e perché

Quando-assumere-Omega-3-e-perche

Gli acidi grassi omega 3 e omega 6 sono alleati importanti per la tua salute.

Puoi facilmente trovarli come integratori in capsule o perle da assumere 30 minuti prima o 30 minuti dopo i pasti mattina o sera per permettere una migliore assimilazione degli stessi.

Perché introdurre gli acidi grassi nel tuo stile alimentare? La risposta è semplice.

Molti studi hanno dimostrato che l’assunzione di alimenti ricchi di questi acidi grassi polinsaturi permette di proteggere il tuo organismo a 360°. 

Nella grande famiglia degli omega 3 rientrano:

  • L’acido alfa-linolenico
  • L’acido eicosapentaenoico
  • L’acido docosaesaenoico.

In particolare, l’acido alfa linolenico compone la serie dei lipidi essenziali.

Questi tre metaboliti sono importanti per prevenire l’insorgere di malattie cardiovascolari ma anche per:

  • Controllare la pressione sanguigna
  • Controllare il sistema nervoso centrale
  • Tenere sotto controllo il colesterolo alto
  • Tenere sotto controllo i trigliceridi
  • Prevenire patologie come l’artrite reumatoide

Sono tantissimi i cibi che contengono acidi grassi polinsaturi e che puoi facilmente reperire e portare sulla tua tavola e introdurre nella tua routine alimentare.

Sicuramente, l’alimento per eccellenza ricco di acidi grassi omega 3 e in particolare di epa e dha è il pesce fresco.

Siamo consapevoli, però, che non a tutti piace il pesce e se rientri anche tu in questa categoria, abbiamo la soluzione adatta a te.

Se non sei un amante di questo alimento, puoi sopperire ad eventuali carenze di acidi grassi omega 3 consumando frutta secca oppure assumendo integratori di omega 3, come per esempio l’olio di pesce.

L‘olio di pesce apporta molti benefici per la salute essendo per l’appunto ricco di omega 3 e altri metaboliti.

Vediamo però qualche dettaglio in più su questo prodotto dai molteplici benefici.

LO SAPEVI CHE

L‘olio di pesce è stato utilizzato per il trattamento di patologie della pelle come dermatite, psoriasi, invecchiamento e melanogenesi. L’olio di pesce inoltre permette la rimarginazione delle ferite promuovendo l’attività delle citochine (molecole proteiche).

Qui di seguito ti presentiamo quando assumere Omega 3:

Qual è il momento migliore per prendere l’olio di pesce?

Qual-e-il-momento-migliore-per-prendere-lolio-di-pesce

L’olio di pesce è un prodotto ricco di acidi grassi polinsaturi che si ricava da pesci grassi (soprattutto dal fegato) come salmone, sgombro e sardine.

La sua realizzazione avviene mediante due processi:

  • Estrazione
  • Purificazione

L’estrazione, come dice la parola, è un procedimento mediante il quale si estrae l’olio dal materiale di partenza e cioè dai pesci.

La purificazione, invece, permette di eliminare tutte le sostanze indesiderate e che potrebbero danneggiare il prodotto finale.

L’olio di pesce si presenterà pertanto, dopo questi due procedimenti, come un supplemento alimentare ricco di acidi grassi omega 3 a lunga catena che apporta benefici positivi per l’organismo e il metabolismo.

Ti starai ora chiedendo qual è il momento migliore per assumere l’olio di pesce.

La risposta te la diamo noi.

Puoi prendere l’olio di pesce senza problemi, mattina o sera. Ti consigliamo però di non assumere olio di pesce a stomaco vuoto per due ragioni essenziali:

  • La prima è che gli integratori ricchi di omega 3 sono più facilmente digeribili se ingeriti insieme ad altri alimenti piuttosto che a stomaco vuoto.
  • La seconda è che se assunti in contemporanea ad altri alimenti, gli omega 3 vengono meglio assorbiti perché il grasso contenuto nel pasto consente l’attivazione degli enzimi pancreatici.

Cosa ti stiamo dicendo? Semplicemente che non esiste un orario perfetto per assumere l’olio di pesce. Il consiglio che possiamo darti è di prenderlo durante i pasti per favorirne un migliore assorbimento e per migliorare la biodisponibilità degli acidi grassi omega 3.

In linea generale, l’assunzione di integratori di omega 3 è consigliata dopo i 45 anni di età e per periodi abbastanza lunghi, addirittura per cicli di 3 mesi intervallati da una pausa.

Esistono però in commercio anche integratori all’olio di pesce per bambini e adolescenti che sono ricchi non soltanto di acidi grassi omega 3 ma anche di vitamina D3 che favorisce lo sviluppo intellettivo e comportamentale.

Questi integratori all’olio di pesce contengono dosi elevate di epa e dha che proteggono il sistema nervoso centrale e il cuore.

L’olio di pesce è disponibile in diversi formati, come compresse, capsule o anche soluzioni liquide facilmente reperibili in farmacia.

LO SAPEVI CHE

Gli integratori di omega 3 all’olio di pesce contengono talvolta anche olio di lino, olio di borragine e vitamine. Alcuni, oltre ad essere ricchi di omega 3, sono anche multivitaminici e pertanto un’ottima fonte di sali minerali, vitamine e altri importanti nutrienti.


Olio di pesce: come prenderlo

Olio-di-pesce-come-prenderlo

Come si prende l’olio di pesce?

L’olio di pesce è un integratore di omega 3 facilmente reperibile nelle farmacie e parafarmacie.

Lo puoi trovare in comodi flaconcini generalmente da 15, 30 o 40 pastiglie.

Come ti abbiamo suggerito in precedenza, puoi assumere l’olio di pesce mattina o sera o in qualsiasi altro momento della giornata ma per ottenere un migliore assorbimento dei suoi principi attivi ti consigliamo di prenderlo prima o durante i pasti.

Perché? Semplice!

Assumendo questo integratore secondo le raccomandazioni che ti abbiamo detto poc’anzi, si realizza un migliore assorbimento degli acidi grassi omega 3 e al contempo si evita anche il reflusso acido o l’indigestione che un’assunzione a lungo termine di questi integratori potrebbe generare come effetto collaterale.

RICORDA

I migliori integratori di Omega 3 all’olio di pesce devono avere la certificazione IFOS che ti garantisce la produzione degli omega 3 senza quantità elevate di mercurio. Inoltre, l’integratore deve possedere almeno il 60% di acido docosaesaenoico e di acido eicosapentaenoico.


Olio di pesce: dosaggio

Parliamo adesso del dosaggio ideale per l’assunzione dell’olio di pesce.

In commercio si possono reperire facilmente integratori all’olio di pesce in capsule oppure in soluzioni liquide.

Ti consigliamo sempre di rivolgerti al tuo medico di fiducia che saprà raccomandare le dosi adeguate al tuo fabbisogno nutrizionale.

In ogni caso, il range preventivo per il consumo di olio di pesce si aggira intorno a:

  • 2 grammi al giorno per tenere i trigliceridi sotto controllo
  • 1 grammo al giorno per la prevenzione da danni ossidativi e cellulari
  • 3 grammi al giorno nel caso di patologie infiammatorie e per mantenere la pressione sotto controllo
  • 5 grammi al giorno nel caso di pazienti con scompensi cardiovascolari e malattie metaboliche

Ricorda che l’olio di pesce è un integratore che fa molto bene ma devi fare attenzione a non abusarne se assumi farmaci come:

  • Aspirina
  • Farmaci antinfiammatori non steroidei
  • Ipoglicemizzanti

In tutti questi casi ti consigliamo di parlare sempre con il tuo medico di fiducia.

Ti informiamo inoltre, che l’olio di pesce deve essere sospeso prima di eventuali interventi chirurgici per evitare sanguinamenti intra e post operatori.

LO SAPEVI CHE

L’olio di pesce può aiutarti a perdere peso favorendo l’ossidazione dei grassi grazie al lavoro dei muscoli. Quindi, gli integratori all’olio di pesce possono essere un ottimo alleato anche per facilitare il dimagrimento stimolando il metabolismo.


Fonti: