Opdivo approvato nella terza indicazione in Europa

La Commissione Europea ha approvato l'utilizzo di Opdivo (nivolumab), di BMS, in pazienti affetti da NSCLC (non-small cell lung cancer) non squamoso metastatico precedentemente trattati, basandosi sui risultati dello studio CheckMate-057 e rendendo così il prodotto utilizzabile sull'85% dei pazienti affetti da carcinoma polmonare. Questa decisione amplia, infatti, la già esistente indicazione per il trattamento dei pazienti con NSCLC squamoso metastatico precedentemente trattati. Allo stesso tempo, la Commissione ha autorizzato l'ampliamento dell'uso di Opdivo anche nel carcinoma a cellule renali precedentemente trattati, grazie ai risultati dello studio CheckMate-025. Questa nuova indicazione giunge dopo altri due utilizzi approvati in Europa, il melanoma avanzato, autorizzato nello scorso giugno, e nell'NSCLC, a ottobre scorso. Opdivo è un anti-PD-1, in grado di attivare i linfociti T per identificare ed eliminare le cellule tumorali. (Fonte Business Wire)