Opdivo, FDA accetta la sBLA nel linfoma di Hodgkin

Bristol-Myers Squibb Company ha annunciato oggi che FDA ha accettato la sBLA (supplemental Biologics License Application) per espandere l'utilizzo di Opdivo (nivolumab) nei pazienti affetti da linfoma di Hodgkin (cHL), dopo precedenti trattamenti. La richiesta si basa sui dati dello studio CheckMate -205, trial di Fase II disegnato per valutare l'efficacia e la sicurezza di Opdivo in pazienti con cHL recidivante o refrattario. L'Agenzia statunitense ha concesso la Priority Review, dopo la designazione di Breakthrough Therapy in questa patologia. (Fonte Business Wire)