Originale accordo di outsourcing dello sviluppo di un farmaco da parte di Takeda

Interessante comunicato della giapponese Takeda che ha annunciato l'outsourcing dello sviluppo di farmaci per il trattamento dell'epilessia infantile alla statunitense Ovid Therapeutics. L'accordo prevede principalmente lo sviluppo del candidato TAK-935, un farmaco che agisce bloccando l'enzima colesterolo- 24-idrossilasi (CH24H), che si ritiene essere responsabile dell'insorgere dei sintomi della malattia (sindrome di Dravet, sindrome di Lennox-Gastaut e Complesso Tuberous Sclerosi). Il prodotto è stato già testato in Phase 1 e il trial ha fornito importante indicazioni sulla tollerabilitá del farmaco. Il prossimo passo sará un trial di Phase-2. Le due aziende condividiranno i costi di sviluppo e commercializzazione (50:50) e se il prodotto raggiungerá il mercato Ovid sarà responsabile dello sviluppo del mercato americano ed europeo mentre Takeda di quello asiatico e vi sará condivisione (50:50) dei profitti generati. È inoltre parte dell'accordo l'acquisizione di una quota della proprietá della stessa Ovid da parte di Takeda, anche se le parti non hanno fornito dettagli circa la percentuale di partecipazione. L'accordo è abbastanza unico se confrontato con gli accordi di sviluppo stretti dal big pharma e potrebbe aprire nuove idee di sviluppo di mercato. (Fonte Takeda)