Ostacolo in Germania per Eylea di Bayer

Il 3 gennaio scorso IQWiG (German Institute for quality and Efficiency in Health Care), organismo di controllo dei costi della sanità in Germania, ha affermato di non essere in grado di valutare se il nuovo farmaco di Bayer Eylea offra un vantaggio rispetto a Lucentis di Novartis nel trattamento dell'edema maculare. Questa valutazione di IQWiG potrebbe influenzare i livelli di rimborso da parte delle assicurazioni pubbliche per Eylea in Germania. Inoltre, l'opinione di questo organismo di controllo è presa in considerazione dall'agenzia G-BA,che valuta i costi e i benefici dei trattamenti e che dovrà pubblicare una valutazione di Eylea entro i prossimi tre mesi. Bayer ha affermato che risponderà alla dichiarazione di IQWiG entro tre settimane. (Fonte Reuters)