Ottima seconda trimestrale di Novartis

La svizzera Novartis ha pubblicato oggi i risultati relativi al secondo trimestre e questi hanno positivamente impressionato gli investitori che hanno spinto in alto il titolo (Zurigo) del 2.74%. Le vendite sono aumentata del 5% (7% a valuta costante) a $13.158bn mentre l’EBIT è aumentato del 9% a $3.5bn. Particolarmente impressionanti le performance del farmaco contro la psoriasi Cosentyx che ha registrato un +40% delle vendite e la terapia Entresto che ha venduto per $239m ovvero +119% vs Q2 2017.  In un’intervista concessa a CNBC Europe il CEO del gruppo Vas Narasimhan ha dichiarato di essere molto soddisfatto della trimestrale del suo gruppo. Narasimhan ha inoltre sottolineato che la strategia che ha portato alla cessione della JV per OTC a GSK per $13bn, alla spinoff di Alcon e alle recenti acquisizioni in settori chiave come quello oncologico (Advanced Accelerator) e delle terapie geniche (Avexis) si sta sviluppando secondo i piani e punta a posizionare Novartis tra i leader delle aziende di “medicina” grazie anche alle nuove tecnologie informatiche. L’indebitamento del gruppo è salito a $19.2bn mentre il cash flow a $5.5bn. L’unica nota negativa è rappresentata da Sandoz che ha registrato un volume di vendite piatto vs Q2 2017 per la pressione sui prezzi esercitata dal mercato e questo nonostante il volume di farmaci venduti sia aumentato del 7% 

(Fonte Novartis e CNBC)