Ottima trimestrale per GlaxoSmithKline

La britannica GlaxoSmithKline ha presentato oggi una trimestrale migliore delle attese degli analisti e questo soprattutto grazie alle ottime performance di vendite del nuovo vaccino contro l’herpes il cui fatturato ha compensato la perdita di market share registrata dal blockbuster Advair che ha perso la protezione brevettuale in US ed è quindi ora esposto alla concorrenza dei generici. Secondo le più recenti stime il nuovo vaccino, lanciato solo alla fine del 2017, arriverá a generare nel 2018 circa GBP700m. Con l’occasione il management ha informato di prevedere una crescita del fatturato dell’8-10% per l’anno in corso. Il CEO Emma Walmsley ha inoltre confermato il lancio del proprio generico di Advair in US entro la fine dell’anno. Il fatturato di GSK nel terzo trimestre è aumentato del 6% a GBP8.1bn con buone performance per tutte e tre le unità: pharmaceuticals, vaccines e consumer healthcare. Il severo piano di taglio dei costi sembra portare i primi benefici e infatti i profitti sono aumentati del 2% a GBP 1.9bn e l’EBIT del 5% GBP1.7bn.