Ottima trimestrale per Novo Nordisk ma preoccupa l’evoluzione del mercato delle insuline in US

Il gruppo danese Novo Nordisk ha pubblicato oggi i risultati finanziari relativi ai primi sei mesi dell’anno e nonostante i conti siano risultati in ordine con ottime performance da parte di tutti i prodotti chiave, il titolo ha ceduto quasi il 5%. Ciò che preoccupa gli investitori è il fatto che gli analisti del gruppo danese prevedono un inasprimento della guerra dei prezzi nel mercato americano  e questo colpirà soprattutto i produttori di insuline -mercato chiave per Novo- che vedranno il prezzo dei loro prodotti calare nei prossimi anni. Il CEO di Novo Nordisk Lars Fruergaard Jorgensen si è dichiarato particolarmente soddisfatto delle vendite generate dalla terapia contro l’obesitá Saxenda (+50% a valuta costante) e dalle anti diabete  Victoza (+12%), Tresiba (+11%) e Xultophy (+165%). Inoltre sta procedendo molto bene il lancio in US del nuovo GLP-1 a somministrazione settimanale Ozempic. La divisione diabete è cresciuta del 5% e il fatturato è stato di DKr45bn. La divisione biopharmaceuticals ha di fatto ceduto il 9% (DKr8.7bn). EBIT è stato DKr24.7bn ovvero 4% vs PY (valuta costante).

(Fonte Novo Nordisk)