Pascal Soriot, esprime la sua insoddisfazione per il suo pacchetto remunerativo

4 anni fa il CEO di AstraZeneca Pascal Soriot è riuscito a convincere shareholders e governo britannico a rifiutare l’offerta di acquisizione di Pfizer da $118 miliardi. Allora Soriot aveva garantito un ritorno finanziario e una protezione dei posti di lavoro che Pfizer non poteva a suo avviso garantire. Ieri in una lunga intervista al quotidiano britannico The Times Pascal Soriot ha difeso la decisione di allora dichiarando che il suo gruppo si trova in una ottima posizione strategica con una forte pipeline in importanti settori terapeutici tra cui spicca quello oncologico. Durante l’intervista il manager francese ha anche esternato il suo disappunto per il suo pacchetto remunerativo che secondo Soriot è il più basso tra quelli dei CEO di importanti gruppi e anche il capo di GSK Emma Walmsley -secondo Soriot- è pagata molto meno di quello che dovrebbe essere pagata. Importante ricordare che Pascal Soriot ha percepito nel 2017 GBP9.4m che è molto meno della somma percepita nel 2016 ( GBP14.3m) e che la maggior parte degli azionisti si è opposta alla proposta di bonus proposta a maggio.