Pfizer pospone l’aumento dei prezzi dopo aver parlato con Trump

Pfizer ha fatto sapere ieri in serata di aver deciso di posporre l’aumento del prezzo per 100 farmaci che era stato comunicato il primo luglio. L’annuncio è arrivato dopo lunghe discussioni avvenute ieri tra il CEO Jan Reed e Donald Trump il quale aveva postato lunedì un tweet nel quale aveva scritto che l’azienda dovrebbe vergognarsi per l’aumento imposto. Pfizer ha dichiarato che congelerà i prezzi fino alla fine dell’anno o fino a quando Trump comunicherà le azioni che ha in serbo per la riforma del settore healthcare statunitense.

(Fonte WSJ)