Pfizer rinuncia a continuare le ricerche per l’Alzheimer e annuncia 300 licenziamenti

Sabato è arrivato un triste annuncio da parte di Pfizer. Il gruppo farmaceutico americano ha annunciato di voler abbandonare la ricerca per una soluzione terapeutica per l’Alzheimer per mancanza di fiducia nei programmi in corso. La diretta consequenza di questa decisione è il licenziamento di 300 dipendenti nei centri di Cambridge e Andover nel Massachusetts e Groton nel Connecticut. Pfizer ha inoltre comunicato di voler investire il capitale che era destinato alle ricerche per l’Alzheimer in altri settori terapeutici e nel suo gruppo Venture Capital che sonda il mercato alla ricerca di interessanti progetti nel settore delle neuroscience. Il settore dell’Alzheimer è considerato tra i più rischiosi e a più bassa probabilità di successo da parte degli investitori e le aziende che sono al momento rimaste attive nella ricerca di una cura sono AstraZeneca, Biogen e Eli Lilly & Co.
(Fonte WSJ)