Pfizer si prepara ad annunciare 1800 tagli a livello globale

Pfizer punta a ridurre il prossimo anno del 2% la sua forza lavoro e questo corrisponde a circa 1800 tra licenziamenti e prepensionamenti a livelli globale. Secondo molti analisti questo è di fatto il primo gesto del nuovo CEO Albert Bourla, che assumerà il totale controllo del gruppo americano il primo gennaio 2019. Il mercato ha reagito timidamente alla notizia e infatti il titolo ha ceduto lo 0.6%, probabilmente pechè molti analisti associano la notizia degli immininenti tagli alla recente perdita di protezione brevettuale  per il blockbuster Lyrica, che lo scorso anno ha generato oltre $3.46bn

(Fonte CNBC e The Street)