Positivo momento per Bristol-Myers Squibb

Momento estremamente positivo per Bristol-Myers Squibb e questo è riconosciuto anche dagli investitori e infatti il titolo ha guadagnato oltre il 17% negli ultimi tre mesi e ha raggiunto una capitalizzazione di $106bn con un P/E di 23. Gran parte del merito va attribuito al blockbuster Opdivo che lo scorso anno ha generato $3.77bn e che quest’anno potrebbe arrivare a sfiorare i $5bn. Dopo aver sospeso la sperimentazione per il raggiungimento in anticipo degli obiettivi prefissati (subito pubblicati), l’immunoterapico Opdivo (nivolumab), dovrebbe ottenere l’OK per la revisione accelerate da parte della FDA, che valuterà l’indicazione terapeutica nel trattamento di un gruppo di pazienti con melanoma ad alto rischio di recidiva, trattati chirurgicamente. La probabilme decisione è dettata dai buoni risultati del trial clinico Checkmate-238, che ha messo a confronto l’immunoterapico contro Yervoy